venerdì 20 maggio 2022

Review Party " Iron Widow " di Xiran Jay Zhao

 Buon pomeriggio  amici Readers! Rieccomi qui questa volta per il Review Party di "Iron Widow", il primo volume della  serie Fantasy Sci-fi più acclamata di quest'anno,   firmata da Xiran Jay Zhao ed edita da Rizzoli.  Ringrazio la casa editrice per avermi dato la possibilità di poter leggere il libro in anteprima, ma soprattutto Miriam del Blog Me and Books per aver organizzato questo evento. Buona Lettura 📖


Si ringrazia la CE per l'invio di una copia cartacea in omaggio



TITOLO : Iron Widow

AUTORE : Xiran Jay Zhao

CASA EDITRICE : Rizzoli

GENERE : Fantasy, Sci -fi

PAGINE : 432

DATA DI USCITA : 10 Maggio 2022

"Forse, se le cose fossero diverse, a questo mi potrei abituare. A venire cullata nel suo calore e nella sua luce. A venire apprezzata. A venire amata. Ma non ho alcuna fede nell'amore. L'amore non mi può salvare. Scelgo la vendetta." A Huaxia ogni ragazzo sogna di pilotare le Crisalidi, giganteschi robot da guerra mutanti derivati dalle spoglie degli Hundun, alieni animati dal metallo-spirito che da tempo hanno invaso la Terra insediandosi oltre la Grande Muraglia. La massima aspirazione concessa a una ragazza, invece, è quella di diventare la pilota-concubina di qualche famoso combattente, ottenendo una lauta ricompensa per la propria famiglia in cambio quasi sempre della vita, consumata nello sforzo mentale richiesto per supportare il pilota in battaglia. Quando la diciottenne Zetian si offre per il ruolo, ha in mente tutt'altro: il suo scopo è assassinare il celebre pilota responsabile della morte della sorella. Ciò che non ha pianificato, però, è di sopravvivere alla sua vendetta sul campo dimostrando una forza mentale inaudita per una donna, venendo quindi etichettata come Vedova di Ferro, leggendaria figura di pilota donna molto temuta e - non per caso - sconosciuta al popolo che segue ogni combattimento sul proprio tablet. Per domare la sua scomoda ma inestimabile forza mentale, Zetian viene messa in coppia con Li Shimin, il più forte e controverso pilota di Huaxia, che porta sulle spalle l'assassinio della propria famiglia. Ma una volta assaggiato il potere, Zetian non si piegherà tanto facilmente. Non perderà occasione di sfruttare la loro forza e infamia combinate per scampare a un attentato dopo l'altro, finché non riuscirà a capire esattamente perché il sistema dei piloti funziona in modo misogino e a impedire che altre ragazze vengano sacrificate.



Sono mesi ormai che Zeitan pensa solo ad un'unica cosa, ovvero uccidere uno dei piloti più famosi di tutta Huaxia, Yang Guang, e vendicare così la morte della sorella. Il suo piano è semplice, farsi scegliere come sua concubina così da poterlo uccidere nel suo momento di maggior vulnerabilità. Inaspettatamente però avviene qualcosa che Zeitan non avrebbe mai potuto immaginare.  Dopo aver assassinato Guang, visto il suo raro ed altissimo qi, piuttosto che condannarla a morte per i suoi crimini il governo di Huaxia sceglie di utilizzarla nella guerra contro gli Hundun e di accoppiarla al temuto e pericoloso pilota Li Shimin. Consapevole delle sue potenzialità Zeitan però non ha alcuna intenzione di arrendersi e soccombere, ma anzi vuole sovvertire il sistema e dimostrare a tutti che anche una donna può stare al comando.

In questo mese così colmo di uscite, una di quelle che più mi intrigava è sicuramente questa. Devo ammettere di aver avuto bisogno di qualche giorno di tempo per riprendermi da questa adrenalinica lettura, che mi ha completamente conquistata. 

Ho trovato questo Fantasy Sci-fi davvero originale e particolare. Devo fare i miei complimenti all'autrice che, con questa storia così avvincente e potente, è riuscita senza troppe difficoltà a coinvolgermi sin dalla prima pagina. 

Una delle prima cose che colpisce di questo libro è l'ambientazione. Ci troviamo infatti a Huaxia,  un mondo che ricorda vagamente l'antica e tradizionalista Cina rivisitata però in chiave futuristica. Qui si combatte da tempo una logorante guerra tra gli alieni conquistatori Hundun, e l'esercito umano con i suoi piloti che controllano degli speciali robot, le Crisalidi, attraverso il loro qi cioè la loro potenza spirituale. HUAXIA è una realtà prettamente maschilista in cui vigono regole retrograde. La donna  è vista esclusivamente o come moglie e madre, e quindi con l'unico scopo di portare avanti la progenie. Oppure come concubina dei vari piloti, in modo che questi ultimi possano sfruttare il suo qi fino all'ultima goccia pur di accumulare ulteriore energia per la battaglia. Non importa che solo in poche sopravvivano a questo rituale, perché la donna è solo uno strumento sacrificabile e sostituibile dall'uomo e niente di più. 

Soprattutto all'inizio ho avuto qualche piccola difficoltà ad inquadrare questo complesso e variegato mondo, problema però superato  col procedere della lettura, grazie all'autrice che  in maniera chiara e piuttosto semplice mi ha aiutata a comprenderlo e ad apprezzarlo al meglio. 

 

Altro elemento che ha, secondo me, influito positivamente sulla buona riuscita del libro è stata senza ombra di dubbio la presenza di una protagonista forte e agguerrita come Zeitan. 

Zeitan, in quanto donna, non ha di certo avuto una vita facile. Ma nonostante gli affronti continui subiti non si è mai lasciata spezzare, ma ha continuato sempre  a lottare con le unghie e con i denti. All'inizio del libro l'unico suo scopo è quello di vendicare l'ingiusta morta della sorella, pur consapevole di dover sacrificare per questo la sua vita. Quando scoprirà di possedere un qi elevatissimo, al pari di quello di un altro pilota uomo, Zeitan sceglie di combattere e lottare per uno scopo più grande, ovvero quello di dimostrare al mondo intero che il sistema è corrotto e che le donne possono essere un'arma più potente e pericolosa di qualsiasi altro uomo. 

In questa sua lotta però Zeitan non sarà da sola. Sempre al suo fianco ci saranno Yizhi e Li Shimin. 

Yizhi è l’unico vero amico di Zeitan. Un ragazzo colto ed appartenente ad una delle famiglia più ricche di Huaxia. Yizhi ha sempre creduto in lei e nelle sue grandi potenzialità. Conoscendo il suo temperamento non ha mai cercato di tarparle le ali, ma anzi ha sempre cercato di sostenerla in ogni suo passo. 

Li Shimin meglio conosciuto come Demone di ferro, è uno dei più potenti e temuti piloti di Huaxia, e colui al quale verrà accoppiata in battaglia Zeitan . Nonostante si sia macchiato di uno dei più atroci delitti, cioè aver assassinato a sangue freddo la sua famiglia, Zeitan scoprirà che Li Shimin non è poi quel mostro che tutti dipingono. Dietro questa sua maschera, si nasconde un ragazzo fragile e sensibile che ha sofferto le pene dell'inferno e che inizierà ad affezionarsi realmente a lei. 

 Ma in questo libro non si parla solo ed esclusivamente di guerra e vendetta, seppur in misura minore, ci sarà spazio anche per l'amore. Se pensate di trovare una classica e banale coppia di innamorati vi sbagliate di grosso, qui avremo infatti un bel triangolo composto Zietan, Yizhi e Li Shimin. Il loro  sarà un amore basato sul rispetto reciproco e sulla complicità. 

Ho amato questa storia poliamorosa ed il modo in cui essa viene sviluppata, penso che l’autrice non avrebbe potuto fare scelta più azzeccata di questa. 

L'epilogo mozzafiato, con il suo incredibile colpo di scena, mi ha lasciata completamente senza parola. Adesso muoio dalla curiosità di scoprire cosa succederà nel secondo capitolo della serie, speriamo che arrivi presto in Italia. 

"Iron Widow" è un elettrizzante ed avvincente Fantasy Sci-fi che vi assicuro non potete proprio lasciarvi scappare. 


Non perdete le altre recensioni del Review Party per saperne di più!


A presto con la mia prossima recensione 📚


Review Party " This much is true" di Tia Louise

 Buongiorno amici Readers ! Oggi il mio Blog ha il piacere di ospitare il Review Party di "This much is true" di Tia Louise, il nuovo ed emozionante Romance edito da Triskell Edizioni. Ringrazio la casa editrice e Susy del Blog I miei magici mondi per avermi dato la possibilità di partecipare a questo evento. Buona Lettura 📖


Si ringrazia la CE per l'invio di una copia in omaggio



TITOLO : This much is true
AUTORE : Tia Louise
SERIE : Taking Chances  #1
CASA EDITRICE : Triskell Edizioni
GENERE : Contemporary Romance
PAGINE : 265
DATA DI USCITA : 2 Maggio 2022

Hope. Dopo aver perso il mio locale, sono stata costretta a vendere la mia adorata auto e ho decido di affogare nell'alcol le mie sfortune. Mi sono svegliata però accanto all'uomo più sexy e arrabbiato che abbia mai visto, mentre sfrecciava sull'autostrada. Poi ha accostato, pronto a buttarmi fuori. J.R. Due anni fa ho abbracciato il mio figlioletto e gli ho promesso che sarei tornato presto. Dopodiché, mi hanno arrestato per un crimine che non ho commesso. In questo momento sto tornando a casa per affrontare l'uomo che, con la sua bugia, mi ha mandato dietro le sbarre. Non ho tempo per una biondina sexy sdraiata sul sedile posteriore della mia macchina. La mia missione è riprendermi mio figlio e ripulirmi la reputazione. L'amore non è in agenda. Ma si dice sempre così, vero?


A causa della pandemia Hope ha perso tutto, non soltanto infatti ha dovuto chiudere il suo  ristorante frutto di tanta fatica e sacrifici ma è stata costretta a vendere anche l'auto tanta amata dal padre. Jr invece ha trascorso gli ultimi 18 mesi rinchiuso in carcere per un crimine che non ha commesso. Uscito prima di galera ha intenzione di scoprire per quale motivo suo padre l'abbia incastrato ed proprio per questo che decide di comprare un auto e di partire insieme al fratello per fare ritorno nella sua città natale in Carolina del Sud. Una volta iniziato il viaggio on the road Jr si accorge però di non essere solo, in auto infatti c'è proprio Hope, addormentatasi lì dopo aver bevuto troppo. 

Non potendo lasciare Hope per strada e senza neanche un soldo in tasca, Jr seppur controvoglia è costretto a portarla con sé. 

Nel corso del viaggio Hope riuscirà a fare breccia nel cuore freddo di Jr. Ma il loro amore sarà abbastanza forte da superare le difficoltà che il destino metterà sul loro cammino? 

Questo è un periodo particolarmente stressante per me quindi avevo proprio bisogno di una lettura come questa capace di liberarmi un po' la mente e di farmi svagare  per un paio d'ore. Avete capito bene ho detto proprio ore. Infatti per quanto mi sarebbe piaciuto prolungare il più possibile questa piacevolissima lettura, mi sono lasciata così trasportare dalla storia narrata da aver finito col terminarla in pochissimo tempo. 

Per tutta la lettura di questo romance ho avuto letteralmente gli occhi a cuoricino, questo perché ho amato follemente i due protagonisti Hope e Jr ed il modo in cui vedremo crescere piano piano  la loro storia nel corso della narrazione. 

Hope e Jr hanno due caratteri diametralmente opposti, ma saranno proprio le loro differenze la forza di questa coppia. 

Hope è una ragazza solare, dolce e positiva. Anche nei momenti più bui lei riesce sempre a vedere il bicchiere mezzo pieno senza mai abbattersi. JR, invece è diventato un ragazzo scontroso, diffidente e duro, anche a causa della sua ingiusta condanna. Le uniche due persone al mondo delle quali gli importa veramente sono suo figlio Jesse e suo fratello Scout. Per difendere loro sarebbe disposto a tutto. Il primo incontro tra Hope e Jr non è proprio iniziato col piede giusto. Ma trascorrendo inevitabile del tempo insieme tra i due nascerà prima una simpatia e poi ovviamente qualcosa di più forte e profondo. Nonostante Jr tenti di allontanare Hope e di non coinvolgerla nei suoi casini, lei non ha alcuna intenzione di mollare e di sparire dalla sua vita perché ciò che li lega è qualcosa di unico e raro. Grazie ad Hope, anche se sembra un gioco di parole, JR riacquisirà nuovamente speranza nel prossimo e nel futuro. Hope invece per la prima volta in vita sua  capirà con Jr cosa significa amare ed essere amata incondizionatamente da qualcuno. 

Ovviamente non posso però non citare un altro personaggio di questo libro che mi ha fatto davvero divertire da pazzi e che ha aggiunto quel tocco di leggerezza alla storia, ovvero Scout. Senza di lui e senza il suo umorismo il viaggio on the road non sarebbe stato lo stesso. 

"This much is true" è un fantastico e frizzante romance che riuscirà a rapirvi dalla prima all'ultima pagina. 



A presto con la mia prossima recensione 📚





sabato 14 maggio 2022

Book Tour " Dead End Girls" by Wendy Heard

 Hi Readers ! Welcome to my stop for " Dead End Girls" by Wendy Heard. An huge thanks to Tbr and Beyond tours for this chance and to Little, Brown Books for the earc !







TITLE: Dead End Girls

AUTHOR : Wendy Heard

PUBLISHER : Little, Brown Books for Young Readers

GENRE : Young Adult Thriller

PUBLISHING DATE : May 10, 2022

BOOK LINKS: Goodreads | Amazon | Barnes & Noble | Book Depository | Indigo | IndieBound

In one week, Maude will be dead. At least, that’s what she wants everyone to think. Afteryears of research, Maude has decided to fake her owndeath. She’s figured out the how, thewhen, the where, and who will help her unsuspectingly.The why is complex: revenge, partly. Her terrible parents deserve this. But there’s alsol’appel du vide, the call of the void, that beckons her toward a new lifewhere she will be tiedto no one, free and adrift. Then Frankie, a step-cousin she barely knows, figures out whatshe’s plotting, and the plan seems like it’s ruined. Except Frankie doesn’t want to rat her out.Frankie wants in. The girls vault into the unknown, risking everything for a new and limitlesslife. But there are some things you can never run away from. What if the poison is not in thesoil, but in the roots?This pulse-pounding thriller offers a nuanced exploration of identity, freedom, and falling inlove while your world falls apart.


Wendy Heard is the author of two adult thrillers: The Kill Club and Hunting Annabelle, which Kirkus Reviews praised as “a diabolically plotted creep show from a writer to watch.”She’s Too Pretty To Burn, which Kirkus called “a wild and satisfying romp” in a starred review, marks her YA debut. She is a member of Sisters in Crime, International Thriller Writers, and Mystery Writers of America, is a contributor at Crimereads.com, and co-hosts the Unlikeable Female Characters podcast. Wendy lives in Los Angeles, California.


Author Links: Website | Twitter | Instagram | Goodreads Spotify





Like every year, Maude is preparing to leave for the traditional family vacation in Hawaii, but this trip will be different. In fact, Maude intends to stage his death, thus making his traces disappear so that he can start a new life far from what he no longer considers his family. But even the best of plans can sometimes have  hitches. Unexpectedly, Frankie, her stepfather's niece, has managed to uncover her plan and if Maude doesn't want to be discovered she has no choice but to take Frankie with her too. Maude and Frankie will face many obstacles in the course of their escape, ending up putting their own lives at risk. Will the two young fugitives be able to carry out their plan or will they end up being discovered?

I read this book in one breath thanks to the fast-paced and flowing plot. For the entire duration of the reading, I did nothing but wonder if in the end the two protagonists would be able to carry out their purpose. This because the author has managed to increase the tension and interest of the reader, who will perpetually remain on edge, gradually over the course of the narration.

The two protagonists of this daring escape are Maude and Frankie, who vaguely reminded me of the young Thelma and Louise.

Maude is a very smart and intelligent girl, and she is the real architect of the plan. Even in the most difficult moments she will be able to remain lucid and not panic, always managing to find a solution for any unexpected events. Since her parents divorced and formed new families, Maude feels invisible as if she were just a passing guest in their lives. It will be this sentiment that will prompt Maude to orchestrate her death during the annual family vacation to Hawaii, a plan she has been working on for the past two years. Although he thought of every little detail, he certainly hadn't come to terms with Frankie.

Frankie is her stepfather's niece and the only member of her new in-laws that she tolerates. Frankie lives alone with her father, who does nothing but squander his fortune, and with her stepmother. The real head of the family, however, is the cold and uncompromising grandmother, who controls the family business as well as her two children. Frankie isn't having a good time. She does not yet have a clear understanding of her sexual identity, and therefore indefines herself in a no binary gender. Feeling inadequate with herself has brought her a psychophysical discomfort. The situation at home doesn't help her. Frankie feels responsible for her father's financial problems, and therefore only a burden. At school she is constantly mocked and bullied by her classmates. In the last few weeks prior to her departure, she was also the victim of some strange and potentially dangerous incidents, which led her to believe that someone very close to her was trying to kill her. When Frankie then discovers Maude's plan, she decides to follow her.

During their escape they will encounter various unexpected events and will end up involved in some crimes in spite of themselves. The relationship between Maude and Frankie will evolve over the course of the narrative. In fact, for the first time Maude will understand that she has strong feelings towards a girl, which at first will destabilize her. Once she finds out that what she feels is reciprocated, she finally finds the courage to explore her sexuality with Frankie, the only person who can fully understand it. 

"Dead End Girls" is an incredibly gripping young adult / thriller that manages to entertain the reader from the first to the last page.


Check here the Tour Schedule !










venerdì 13 maggio 2022

Review Party " Questa violenta fine" di Chloe Gong

 Buon pomeriggio  amici Readers! Eccomi nuovamente qui questa volta per il Review Party di "Queste violenta fine", il secondo ed ultimo volume della dilogia Fantasy più attesa del mese,  arrivata proprio qualche giorno fa in tutte le librerie, firmata da Chole Gong ed edita da Mondadori.  Ringrazio la casa editrice per avermi dato la possibilità di poter leggere il libro in anteprima, ma soprattutto Martina del Blog Lettrice in fuga per aver organizzato questo evento. Buona Lettura 📖

Si ringrazia la CE per l'invio di una copia in omaggio


TITOLO : Questa violenta fine

AUTORE : Chloe Gong

CASA EDITRICE : Mondadori

COLLANA : Oscar Fantastica

GENERE : Fantasy, Young Adult

PAGINE : 432

DATA DI USCITA : 10 Maggio 2022

Corre l'anno 1927 e Shanghai pare ormai sull'orlo della rivoluzione. Dopo aver fatto credere a Roma di aver commesso un crimine terribile pur di allontanarlo da sé e proteggerlo da una faida sanguinaria, Juliette si è lanciata in una nuova missione. Una mossa sbagliata, però, e metterà a rischio il suo ruolo al comando della Gang Scarlatta, dove già qualcuno è pronto a prendere il suo posto. Roma intanto non si dà pace: se lui non avesse permesso a Juliette di rientrare nella sua vita, niente di quel che è successo sarebbe accaduto. E, in preda alla disperazione e determinato a sistemare la situazione, arriva persino a maturare un'idea estrema. Quando però un nuovo mostruoso pericolo si manifesta in città, nonostante i tanti segreti che li separano, Juliette e Roma si ritrovano un'altra volta faccia a faccia. Shanghai, poi, è ormai sull'orlo del collasso: i nazionalisti stanno marciando sulla città, le voci di una guerra civile imminente si fanno sempre più insistenti e la leadership delle due gang rischia il totale annientamento. Roma e Juliette non hanno scelta: devono unire le loro forze se vogliono anche solo sperare di sconfiggere ciò che minaccia loro e la città. Ma i due ragazzi sono preparati a tutto tranne che al compito più difficile: proteggere i loro cuori l'uno dall'altra.



 

Dopo essersi liberata del mostro ed aver inscenato la morte di Marshall pur di evitare una carneficina, Juliette deve mantenere un profilo basso e ricominciare a comportarsi come una vera erede della Gang Scarlatta se non vuole che suo cugino Tyler la spodesti. Ma una nuova minaccia è purtroppo in agguato. C'è infatti qualcuno che ha iniziato a ricattare sia la Gang Scarlatta che i Fiori Bianchi, e che minaccia di liberare in città dei nuovi e più potenti mostri se le sue richieste non verranno rispettate. Juliette viene incaricata di scoprire l'identità del pazzo ricattatore ma per trovarlo avrà bisogno ancora una volta dell'aiuto di Roma, il quale vorrebbe vederla morta. A Shangai ormai il caos sta imperversando. Lo scontro finale  tra Scarlatti e Fiori Bianchi si avvicina sempre di più, inoltre potrebbe scoppiare da un momento all'altro una guerra civile tra nazionalisti e comunisti che porterà alla morte di migliaia di innocenti.

Il momento della resa dei conti è quasi arrivato. Da che parte staranno Juliette e Roma? Cosa sceglieranno di seguire questa volta : il sangue o il cuore?

Forse è la prima volta che inizio la lettura di un capitolo conclusivo di una serie sapendo con certezza che le mie aspettative non verranno deluse, ed infatti è stato proprio così.

Anche questo secondo volume è riuscito ad appassionarmi senza troppe difficoltà. La narrazione risulta, se possibile, ancora più scorrevole ed incalzante rispetto al precedente volume, anche perché ci si ritrova  nel bel  mezzo della azione sin dalla prima pagina. Devo dire che ho trovato forse alcuni capitoli un po' più lenti e ed eccessivamente lunghi per i miei gusti, ma niente di così grave da inficiare negativamente sulla buona riuscita del libro.

Anche  in questo libro la Gong lascia ampio spazio alla trama politica, sempre più intricata e complessa. Oltre infatti alla faida tra Gang, come già preannunciato nel primo volume, verrà ingaggiata una vera e propria guerra tra nazionalisti e comunisti per la conquista del potere. Le alleanze saranno sempre più labili anche perché pur di proteggere i propri interessi tutti i diversi schieramenti coinvolti non esisteranno a stringere accordi con il migliore offerente a discapito sempre di chi è più debole.

Ed ovviamente I due protagonisti Juliette e Roma si troveranno proprio nel mezzo di questa guerra. In questo capitolo i due giovani innamorati dovranno affrontare numerose prove che metteranno a rischio il loro amore e che potrebbero finire con l'allontanarli per sempre. 

Dopo aver finto di uccidere Marshall pur di proteggere Roma ed evitare così un inutile bagno di sangue, Juliette è costretta ad indossare nuovamente i panni della feroce e fredda gangster sia per non destare sospetti sulla sua fedeltà alla famiglia sia per tenere lontano Roma ed impedire così che la loro storia venga scoperta. Juliette infatti preferisce di gran lunga farsi odiare da lui piuttosto che confessare la verità e metterlo in pericolo. Perchè finché ci sarà la faida di sangue per loro non è contemplato un futuro. 

Roma invece appare sempre più combattuto ed i suoi sentimenti contrastanti verso Juliette lo destabilizzano. Se da un lato vorrebbe solo vendicarsi di lei ed ucciderla con le sue stesse mani, dall'altro c'è una parte di lui che non riesce a smettere di amarla e che non riesce a capacitarsi che lei abbia potuto commettere un crimine del genere. 

Dopo molte incomprensioni finalmente la verità verrà rivelata ed allora Roma e Juliette troveranno il coraggio di mettere il loro amore al primo posto e di  non lasciare più che l'odio e la guerra tra le rispettive famiglie possa intromettersi tra loro. D'ora in avanti saranno sempre uniti costi quel costi.

Ma Juliette e Roma non saranno gli unici personaggi ad intrattenerci nel corso della narrazione. In "Questa violenta fine" ritroveremo infatti Benedikt, distrutto dalla "morte" di Marshall e  finalmente pronto ad ammettere i reali sentimenti che prova per lui. Marshall, le cui inaspettate origini verranno rivelate nei capitoli finali, e che dopo essere stato salvato da morte certa da Juliette, istaurerà con lei una particolare amicizia diventando una sorta di consigliere per lei. Ed infine le due cugine di Juliette, Kathleen e Rosalind, le quali sceglieranno in maniera diversa di discostarsi dalla Gang Scarlatta e di seguire  la loro strada.

Siamo già arrivati purtroppo alla conclusione di questa Dilogia, quindi devo darvi il mio giudizio complessivo. Rullo di Tamburi........ 

Ebbene sì non posso che promuovere a pieni voti sia Chloe Gong, per il suo magistrale lavoro, che l'intera Dilogia che entra di diritto nei primi 10 posti della mia classifica personale delle migliori serie Fantasy lette. 


Non perdete le altre recensioni del Review Party per saperne di più!


A presto con la mia prossima recensione 📚


Review Tour " La bibliotecaria di New York" di Victoria Christopher Murray e Marie Benedict

 Buongiorno amici Readers! Oggi il mio Blog ha il piacere di ospitare il Review Tour dedicato a " La bibliotecaria di New York" scritto da Victoria Christopher Murray e Marie Benedict ed edito da Newton Compton.  Ringrazio la casa editrice per avermi permesso di leggere in anteprima questo fantastico libro, e il Blog Gli occhi del lupo per aver organizzato questo evento. Buona Lettura 📖


Si ringrazia la casa editrice per la copia digitale in omaggio


TITOLO : La bibliotecaria di New York

AUTORE : Victoria Christopher Murray e Marie Benedict

CASA EDITRICE : Newton Compton Editori

GENERE : Romanzo Storico

PAGINE : 384

DATA DI USCITA : 5 Maggio 2022

1902. A soli vent'anni, Belle da Costa Greene viene assunta da J.P. Morgan, uno dei più ricchi finanzieri al mondo, per curare la collezione di manoscritti, libri rari e opere d'arte di proprietà del magnate. In poco tempo Belle diventa un punto di riferimento dell'alta società newyorkese e una delle figure più influenti nel mondo dell'arte e della cultura. Organizza mostre ed eventi mondani, è in contatto diretto con commercianti, case d'asta e studiosi sia in America che in Europa. Il suo gusto è considerato impeccabile. Ma Belle ha un segreto, che deve proteggere a tutti i costi: non è nata Belle da Costa Greene, ma Belle Marion Greener. E la figlia di Richard Greener, il primo nero laureato a Harvard, distintosi come attivista per la difesa dei diritti civili degli afroamericani. Il colore della pelle di Belle, quindi, non è legato - come tutti credono - alle sue origini portoghesi, ma africane. Negli Stati Uniti del primo Novecento, ancora profondamente razzisti, anche una donna potente e affermata come Belle sarà costretta a custodire il suo segreto, per continuare a fare quello che ama.




Questo libro mi ha rapita sin dalla prima pagina, ma la cosa non mi ha stupita più di tanto. Sarebbe stato per me infatti impossibile non amare un romanzo che, non soltanto è tratto da una storia realmente accaduta, ma che parla anche di libri. Nel corso della lettura verrete trasportati in una New York dei primi del '900 dove avrete  la possibilità di assistere alla nascita  nientemeno della Morgan Library, una delle più importanti ed antiche Biblioteche del mondo, che un giorno mi piacerebbe tanto poter visitare.

La protagonista di questo romanzo è Belle Greene, una donna che con fatica e determinazione è riuscita a realizzare i suoi sogni. Ma per farvi comprendere la sua storia bisogna fare un passo indietro e partire dalle sue origini.

La famiglia di Belle è originaria dello Stato di Washington. Suo padre oltre che essere un importante attivista per i diritti dei neri, è stato anche il primo uomo nero a laurearsi ad Harvard. Sua madre invece era un insegnante di musica. Quando tutta la famiglia si trasferisce a New York, vista la sempre maggiore minaccia della diffusione delle leggi razziali anche al Nord, la madre di Belle prende una decisione che porterà alla fine del suo matrimonio e che influenzerà per sempre il futuro dei suoi figli. Sfruttando il colore chiaro della loro pelle, la madre di Belle decide di modificare i documenti e di spacciare tutta la famiglia per una famiglia di Bianchi, così Belle Greener diventa Belle da Costa Greene. Il pensiero che senza l'ardua decisione presa dalla madre Belle non avrebbe potuto ottenere i risultati che poi ha raggiunto, non per mancanza di competenze ma solo ed esclusivamente per il colore della sua pelle, mi fa davvero rabbia.

Per tutta la sua vita Belle non ha fatto altro che mantenere segreta la sua vera identità, facendo perennemente attenzione ad ogni singola parola detta o gesto per timore che qualcuno potesse alla fine scoprire la verità.

La grande occasione lavorativa di Belle arriva quando J P Morgan, uno degli uomini d'affari più potenti ed influenti degli Stati Uniti, l'assume come sua bibliotecaria personale. Grazie alla sua ambizione ed alle sue competenze in materia, Belle è riuscita da subito a farsi apprezzare da Morgan, il quale ha finito poi col lasciarle carta bianca su tutti gli acquisti della sua Biblioteca. Ovviamente per Belle all'inizio non é stato facile darsi strada in un mondo prettamente maschile come quello dell'arte. Nonostante però i commenti sessisti ricevuti, con il suo savoir fair, Belle è riuscita a conquistare col tempo non soltanto la stima dei suoi colleghi ma anche il posto che di diritto l'e sempre spettato.

 Due sono stati gli uomini che hanno avuto un ruolo fondamentale nella sua vita.

Il primo è stato Berenson, un importante esperto di arte rinascimentale, con il quale Belle ha intrapreso una travagliata relazione che l'ha segnata nel profondo. E poi ovviamente J P Morgan con il quale si è venuto a creare un legame profondo ma complesso. J P Morgan non è stato per lei solo un capo e mentore,  lui infatti è stato anche quella figura paterna che Belle non ha mai avuto . Tra lui e Belle, oltre che una grande stima e rispetto, è nata anche una grande amicizia che sarebbe potuta diventare anche qualcosa di più, se solo entrambi avessero voluto. Per Jp Morgan, Belle non era solo una semplice dipendente ma una parte della sua famiglia, tanto che alla sua morte oltre che garantirle il suo posto di lavoro alla Biblioteca ha deciso di lasciarle anche una cospicua somma di denaro con cui potere mantenere se stessa e la sua famiglia a vita. 

Sinceramente prima di avventurarmi in questa lettura non avevo mai sentito parlare né di Belle Greene né degli altri personaggi, quindi non posso che ringraziare sentitamente le due autrici che con il loro romanzo hanno portato alla luce le loro storie, spingendomi inoltre a fare ulteriori ricerche così da poterle  approfondire e da arricchire il mio bagaglio personale.

Apro ufficialmente una petizione affinché la straordinaria storia di Belle Greene venga portata anche sul Grande schermo, così da farla conoscere ad un pubblico sempre più vasto.

"La bibliotecaria di New York" è un romanzo storico dalla trama davvero interessante ed appassionante che consiglio a tutti di leggere. 




A presto con la mia prossima recensione 📚























martedì 10 maggio 2022

Review Party " Queste gioie violente" di Chloe Gong

 Buon pomeriggio  amici Readers! Oggi il mio Blog ha il piacere di ospitare il Review Party di "Queste gioie violente", il primo volume della dilogia Fantasy più attesa del mese,  in arrivo proprio oggi in tutte le librerie, firmata da Chole Gong ed edita da Mondadori.  Ringrazio la casa editrice per avermi dato la possibilità di poter leggere il libro in anteprima, ma soprattutto Martina del Blog Lettrice in fuga per aver organizzato questo evento. Buona Lettura 📖


Si ringrazia la CE per l'invio di una copia in omaggio



TITOLO : Queste gioie violente

AUTORE : Chloe Gong

CASA EDITRICE : Mondadori

COLLANA : Oscar Fantastica

GENERE : Fantasy, Young Adult

PAGINE : 396

DATA DI USCITA : 10 Maggio 2022

Corre l'anno 1926 e a Shanghai, scintillante come non mai, si respira un'aria di dissolutezza. Una faida sanguinosa tra due gang nemiche tinge di rosso le strade, lasciando la città inerme nella morsa del caos. Al centro di tutto c'è la diciottenne Juliette Cai che, dopo un passato lontano dagli affari di famiglia, ha deciso ora di prenderne in mano le redini e assumere il ruolo che le spetta di diritto nella Gang Scarlatta, un'organizzazione di criminali completamente al di sopra della legge. Ma non sono gli unici a voler imporre il proprio controllo sulla città. A contendere il loro potere, infatti, ci sono i Fiori Bianchi, nemici da generazioni. E dietro ogni loro mossa, c'è il loro rampollo, Roma Montagov, il primo amore di Juliette... ma anche il primo ad averla tradita. Quando gli affiliati di entrambe le gang iniziano a mostrare segni di instabilità, che culminano in suicidi cruenti, si diffondono strane voci. Si parla di contagio, di follia, di mostri nascosti nell'ombra. A mano a mano che le morti si accumulano, Juliette e Roma sono costretti a mettere da parte le armi – e il rancore che provano l'una per l'altro – e a iniziare a collaborare. Se non riusciranno a fermare il caos che sta sconvolgendo la loro gente e Shanghai, non resterà più nulla su cui esercitare il loro dominio. In questa spettacolare e originalissima rivisitazione del classico di Shakespeare, Chloe Gong conduce i lettori in un viaggio avventuroso e commovente durante il quale violenza e passione si mescolano nei destini dei giovani protagonisti.





Dopo aver trascorso gli ultimi 4 anni negli Stati Uniti per completare la sua istruzione, Juliette Cai è finalmente pronta a fare ritorno a casa nella sua amata Shanghai e a ricoprire il ruolo che le spetta di diritto. Juliette infatti non è una ragazza comune, bensì la figlia del capo della Gang Scarlatta, una delle due più potenti e temute gang che controllano la città. Ma niente e nessuno avrebbe mai potuto preparare Juliette alla minaccia che presto si troverà ad affrontare. Poco dopo il suo ritorno, in città ha iniziato a diffondersi una nuova e misteriosa piaga  "La follia", una sorta di malattia altamente contagiosa che porta alla morte istantanea chiunque venga infettato.

 Juliette vuole fermare costi quel che costi "La follia" e capire chi possa esserci dietro la diffusione di questa malattia, prima che possa mietere altre vittime. Per venire a capo della verità sarà però costretta a chiedere aiuto alla persona che più odia al mondo, Roma Montagov, un tempo suo innamorato nonché erede della gang dei Fiori bianchi ,da sempre acerrimi nemici della sua famiglia.

Riusciranno Juliette e Roma a mettere da parte il loro astio e la loro sete di vendetta così da salvare Shanghai dalla distruzione?

Maggio é un mese ricco di uscite, e tra tutte una di quelle che aspettavo con più ansia era sicuramente questa. Non so se vi è mai capitato, ma avete presente quando prima ancora di leggere un libro sapete già  che vi piacerà tantissimo. Ecco questo è quello che mi è successo con "Queste gioie violente" . Era da tanto che non mi capitava di  innamorarmi di un libro sin dalla prima pagina. Se mettete insieme un cucchiaio di "Romeo e Giulietta",  mescolate insieme ad una manciata di "West side Story" ed aggiungete infine un pizzico di Oriente otterrete la ricetta di "Queste gioie violente", un fantasy dalla trama originale ed intrigante dal quale farete veramente fatica a staccarvi.

Se riesco, cercherò di spiegarvi in sintesi quali elementi hanno contribuito, secondo me, alla buona riuscita di questo romanzo.

La prima cosa che ho apprezzato è stata sicuramente la cover, semplice ma comunque d’impatto grazie ai suoi colori sgargianti, che rispecchia alla perfezione la trama narrata. Sono quindi contenta che anche in Italia  la casa editrice abbia deciso di mantenere la cover originale.

Altro punto a favore è ovviamente l'ambientazione così perfettamente costruita dalle abili mani dell'autrice. Per fare da sfondo alla sua storia la Gong ha scelto una Shangai degli anni '20, esotica ed ammaliante dalla struttura interna abbastanza complessa. La città infatti è suddivisa tra i territori sottoposti al controllo della Gang Scarlatta ed altri sotto il controllo dei Fiori Bianchi. La restante parte della città è stata suddivisa in zone controllate dai conquistatori inglesi ed altre dai francesi. In continua lotta per il predominio della città, tra tutti questi schieramenti si stanno facendo prepotentemente strada i comunisti intenti a dare vita ad una vera e propria rivoluzione. Non sono una grande appassionata di romanzi eccessivamente carichi di descrizioni, perché il rischio di fare perdere interesse nella lettura è alto. In questo particolare caso però devo dire che ho molto apprezzato la scrittura così dettagliatamente ricca dell'autrice perché oltre che farmi comprendere in modo semplice il difficile assetto politico che ci viene presentato nel corso della narrazione, mi ha dato la possibilità di immaginarmi in maniera vivida questa particolare ambientazione, come se mi trovassi realmente lì.

Veniamo adesso ai due protagonisti, Juliette e Roma, due figure molto complesse, il cui amore travagliato ci terrà compagnia nel corso di questa lettura.

Tra i due devo dire che ho preferito senza ombra di dubbio il personaggio di Juliette. Se pensate di trovarvi davanti un ragazza dolce e fragile, insomma la tipica donzella in difficoltà, vi sbagliate di grosso. Finalmente in questo Fantasy troviamo un protagonista femminile davvero con gli attributi. Juliette è infatti una ragazza forte, determinata e combattiva. Per ottenere ciò che vuole non esita ha sporcarsi le mani. Per diritto di nascita sarà lei un giorno a ricoprire il ruolo di capo della Gang Scarlatta, ma in quanto donna in molti cercheranno di sottrarle tale titolo. Juliette quindi deve lavorare il triplo rispetto a gli altri pur di dimostrare il suo valore ed il suo onore.

Roma è invece un personaggio che ho avuto qualche difficoltà a decifrare. Dietro una parvenza di uomo duro e pronto ad uccidere chiunque si mette sul suo cammino, si nasconde in realtà un ragazzo sensibile e sempre pronto a tutto pur di difendere coloro che ama. Da quando ha commesso l’errore di essersi innamorato di Juliette, il suo rapporto già difficile col padre, capo dei Fiori Bianchi, si è ulteriormente logorato. Pur di fare ammenda e tentare di recuperare la sua fiducia, Roma non può fare altro che eseguire i suoi ordini senza fiatare.

Ho amato follemente il rapporto odio/amore tra Juliette e Roma. Da ragazzini infatti, nonostante le loro origini, si sono innamorati ed insieme sognavano un giorno di poter portare la pace a  Shangai, senza più spargimenti inutili di sangue. La faida tra le loro famiglie ha finito però per allontanarli. Incolpandosi a vicenda di alcuni tragici avvenimenti l'amore tra Roma e Juliette si è infine tramutato in odio. Nei 4 anni che hanno trascorso separati entrambi sono cambiati ed entrambi sono  ancora in cerca di vendetta , ma quando si rincontreranno ed inizieranno a collaborare insieme per fermare la follia, i sentimenti che sia Juliette che Roma hanno cercato di seppellire nel profondo del loro cuore riemergeranno. 

Nonostante siano personaggi secondari ho apprezzato molto anche le figure di Rosalind, Kathleen, Marshall e Benedikt. Speriamo che nel secondo capitolo le loro storie vengano ulteriormente approfondite.

L’ ultimo elemento ,ma non per importanza, che ha reso ancora più avvincente questa lettura è il mistero che si cela dietro “la follia”. Si dovrà attendere fino all’ultima pagina per scoprire finalmente la verità, questo perché la Gong ha scelto di far rimanere fino alla fine il lettore sulle spine così da accrescere in lui l’interesse e la curiosità.

Come romanzo d'esordio penso che l'autrice non avrebbe potuto fare di meglio. Se queste sono le premesse si prospetta un seguito se possibile ancora più entusiasmante. 

Non posso che consigliare quindi la lettura di "Queste gioie violente" a chi è alla ricerca di un Fantasy ricco di mistero, azione, intrighi, guerra tra bande ma soprattutto amori contrastati. 



Non perdete le altre recensioni del Review Party per saperne di più!


A presto con la mia prossima recensione 📚